Il pensiero di un attimo legato alle immagini, ad un video, alla musica... una sorta di carpe diem. Un commento al video o all'autore o solamente un commento alla vita e agli avvenimenti ad essa legati, una pensata del momento, un pensiero profondo o solo un pensiero fugace, una trovata... piccola o grande. La descrizione del significato o della storia di un brano, frasi trovate, rubate, raccontate, parole perse e ritrovate. Una frase... una considerazione personale... parole immediate, scritte di getto o ragionate, o pensate appositamente per un video. Oppure un video... immagini... una musica che ispirano pensieri, argomenti, che descrivono momenti. Pensare, guardare, ascoltare... lasciare la mente aperta, libera che spazia tra parole, immagini e musica. L'unione ideale tra linguaggio visivo, sonoro, pensieri e parole.

FRANCA VALERI - 9 Agosto 2020

Aveva appena compiuto 100 anni questa fantastica donna che ha speso la sua vita per la Tv, il teatro e il cinema! Classe 1920, ebrea milanese, nel dopoguerra, contro il volere della famiglia e da autodidatta, iniziò la sua carriera con piccole parti a teatro e poi alla radio. Visse per un po' a Parigi, portando in scena vari spettacoli poi, negli anni Cinquanta, iniziò a lavorare al cinema, esordendo con Federico Fellini in "Luci del varietà " e, da lì in poi, lavorò a una lunga serie di commedie, spesso a fianco di Alberto Sordi o di Totò. Fu, in uno di questi film che inserì la storica espressione “Cretinetti” che piacque così tanto al regista che la lasciò nel copione. La notorietà, però, arrivò soprattutto con i suoi personaggi televisivi (la Signorina snob della porta accoanto, la Sora Cecioni e Cesira la manicure) e fu una presenza costante del varietà televisivo dagli anni Sessanta. Dagli anni Settanta lavorò soprattutto in televisione, firmando come autrice alcune commedie di successo, e fu anche doppiatrice. Alma Franca Maria Norsa, all'anagrafe, è stata uno straordinario talento comico, giocando molto sulla sua intelligenza in contrasto con la scarsa avvenenza ed ha sempre suscitato grande simpatia nel pubblico, soprattutto nelle donne, nonostante spesso interpretasse ruoli potenzialmente odiosi, ma resi divertentissimi da lei. Franca Valeri ha continuato a lavorare fin che ha potuto, circondata dall'affetto del suo pubblico, sempre numeroso, composto anche da giovani che l'hanno conosciuta soltanto tramite i vecchi film trasmessi in televisione. Da anni combatteva contro la malattia, un grave disturbo neurologico, vivendo la sua condizione con estrema lucidità e dignità, che l'ha fatta apprezzare ancor di più dal pubblico.  E' stata anche un'apprezzatissima scrittrice e autrice di vari libri e commedie. La sua grandezza è stata proprio nella raffinatezza del suo umorismo, come della sua satira, capace di sedurre gli intellettuali e assieme di conquistare il pubblico più popolare. Ci mancherai....Signorina snob!

 

ENNIO MORRICONE - 6 Luglio 2020

Addio Maestro, buon viaggio. Non ti dimenticheremo mai, continueremo ad ascoltare le tue melodie meravigliose, emozionandoci, con nostalgia, con la consapevolezza di aver perso un grande compositore che con la sua arte ha creato musiche senza tempo nè confini, musiche che sono pagine di poesia, che riescono ad arrivati dentro e lì rimangono. Grazie Maestro per averci lasciato in eredità tanta bellezza.